Torneo internazionale di Ginnastica Ritmica: in arrivo a Udine le star di Rio.


L’Asu ospiterà ginnaste provenienti da ben 14 paesi, e grandi nomi come la campionessa italiana assoluta, Veronica Bertolini, la stella di casa, titolata come la ginnasta junior più medagliata d’Europa, Alexandra Agiurgiuculese, e la giovanissima campionessa d’Italia in carica nella categoria allieve, Tara Dragaš.

450 atlete (se consideriamo anche giudici e allenatori il numero lievita a oltre 500), provenienti da 14 Paesi differenti (Russia, Grecia, Ucraina, Spagna, Repubblica Ceca, Slovacchia, Turchia, Bulgaria, Austria, Serbia, Bosnia, Croazia, Slovenia e da importanti club d’Italia), per un range d’età che va dagli 8 ai 30 anni. Sono questi i numeri della 19esima edizione del ‘Torneo internazionale per Clubs di Ginnastica Ritmica’ che, come di consueto si appresta a ospitare diversi grandi nomi del panorama internazionale, ginnaste in arrivo direttamente dalla Olimpiadi di Rio, e che si terrà a Udine dal 7 al 9 ottobre.

Le novità
L’evento, dopo aver raggiunto la ‘maggiore età’ lo scorso anno, per questa nuova edizione si presenta con diverse novità. Innanzitutto la durata, per la prima volta i giorni della manifestazione saranno tre. Accanto a ciò la location, quest’anno la sede di ASU – Associazione sportiva Udinese –, in via Lodi 1, a Udine, che si occupa (in particolare la sezione Ritmica dell’Associazione) dell’organizzazione della tre-giorni (grazie al contributo e il patrocinio della Regione Fvg e sponsorizzato da AXPO Italia Spa e da Fiditalia Agenzia Pittilino srl). Infine, ma non in ultimo, per la prima volta, verranno proposti ai partecipanti diversi workshop e stage, dove ginnaste e tecniche potranno allenarsi assieme a giovani atlete di valenza mondiale, provenienti dai paesi del est. «Abbiamo fortemente voluto ridare visibilità a questo evento che negli anni era stato sottovalutato, portando nel nostro meraviglioso impianto stelle di livello mondiale e olimpico - ha dichiarato il neo Presidente dell’Asu, Alessandro Nutta – sarà senz’altro uno spettacolo per gli addetti ai lavori e per tutti i simpatizzanti di questa meravigliosa disciplina, che troppo spesso viene considerata disciplina d’elite, quando invece è alla portata di tutti e si può praticare a diversi livelli».

Ginnaste di livello internazionale: i workshop del 7 ottobre
Fra i big name c’è la russa Uliana Travkina, vincitrice della scorsa edizione del Torneo di Udine assieme alle sue tecniche (workshop il 7 ottobre dalle 15.00 alle 16.30 e l’8 ottobre dalle 8.30 alle 10). In seguito verrà presentato il workshop (sempre il 7 ottobre dalle 17 alle 18.30) tenuto dalla coreografa della nazionale bulgara, Sonya Manukyan, con le lezioni di danza classica e danza espressiva.

Star olimpioniche protagoniste l’8 ottobre
Sabato si procederà con il workshop più atteso, quello delle star olimpioniche: la spagnola Carolina Rodriguez, finalista a Rio, la Campionessa Assoluta d’Italia, Veronica Bertolini, l’austriaca Nicol Ruprecht, e la russa Aleksandra Soldatova, campionessa del mondo per team (in programma dalle 10 alle 11.30). Alexandra Soldatova è una vecchia conoscenza del pubblico udinese e italiano: da tre anni, infatti, partecipa al torneo internazionale, e viene ingaggiata dalla società bianconera per partecipare al Campionato di Serie A1 assieme alle atlete ASU (in programma tra ottobre e novembre). Sarà la prima volta invece, per le giovanissime leve della sezione ritmica Erica Musig, Nicole Stepanov e Giulia Cengarle.

Immancabili poi le competizioni agonistiche
Da sempre considerato uno dei più belli d’Europa, l’evento nasce dall’idea di Špela Dragaš, responsabile tecnica della sezione Ritmica, coadiuvata dall’assistenza di Magda Pigano. E proprio le competizioni rappresentano il cuore pulsate del Torneo. Il ricco programma di gare prenderà il via sabato 8 ottobre dalle 13, cominceranno con le squadre e le gare individuali di livello B di tutte età.

Le gare dei grandi nomi internazionali
Le ginnaste di alto livello nazionale e internazionale, invece, gareggeranno domenica 9 ottobre (9-19): la prima a scendere in campo sarà la campionessa nazionale e vincitrice di Criterium nazionale 2016, Tara Dragaš di Martignacco, assieme alle sue compagne di squadra Isabelle Tavano, Arianna Cos, Katia Stepanov, Martina Altomare, Alessandra Saltarini, e Sofia Defant. Nelle categorie maggiori saranno presenti Victoria Pignatti, Viola Romano, Erica Cosatti e Nicole Reganaz .

Le gare junior
Le sfide più appassionanti per gli spettatori partiranno dalla categoria junior (sempre domenica dalle 14.30 alle 16.30), dove la stella assoluta del 32esimo Campionato d’Europa junior tenutosi in Israele lo scorso giugno, Alexandra Agiurgiuculese, ragazza prodigio della compagine bianconera dovrà riconfermarsi tale, e difendersi da avversarie molto insidiose come la bulgara Yoana Nikolova, 4 volte finalista al medesimo Campionato continentale.
Con il curriculum di campionesse nazionali che hanno partecipato ai recenti campionati Europei, combatteranno per le medaglie anche la campionessa serba Nastasija Gvozdic e slovena Aleksandra Podgorsek, che di recente si è trasferita a Udine, per allenarsi tra le mura dell’ASU.

Le giovanissime junior
Duello anche tra le giovanissime junior classe 2003 (alle 18), dove per l’ASU sarà impegnata Melissa Girelli (che il giorno prima avrà l’ultimo test per guadagnarsi un posto nella squadra che rappresenterà l’Italia ai Campionati Europei 2017) e l’esperta Jovcheva, che ha già calcato le pedane internazionali per il team bulgaro.

In gara anche le senior
Nella categoria senior, oltre le star già nominate vedremo la greca Kelaiditi Eleni, che ha già partecipato a varie prove di Coppa del Mondo, nonché anche le ginnaste di casa, titolari della squadra di serie A1: Virginia Samez, campionessa interregionale senior, Beatrice Pilosio, campionessa nazionale di specialità e Nicole Stroppolo.

Ufficio stampa dell’evento: Eleonora Cuberli | 340.3546890 | press.cuberli@gmail.com

This page last generated on 2017-04-03T17:10:52+00:00